Pubblicato in: Etica

Facebook e Down

In questi giorni si sta parlando di quel gruppo su facebook contro i ragazzi con la sindrome di down. Eugenio Finardi è un cantautore italiano che 26 anni fa ha avuto una figlia down e a lei ha dedicato la canzone Le ragazze di Osaka che vi posto qui sotto.

 

Mi sento solo in mezzo alla gente
osservo tutto ma non tocco niente
mi sento strano e poco importante
quasi fossi trasparente e poi
resto fermo e non muovo niente
la sabbia scende molto lentamente
l’acqua è chiara e si vede il fondo
limpido finalmente
Ma no, non voglio essere solo no,
non voglio essere solo no,
non voglio essere solo mai.
Ma no, non voglio essere solo no,
non voglio essere solo no,
non voglio essere solo mai.
Al nord del tempio di Kasuga
sulla collina delle giovani erbe
mi avvicinavo sempre di più a loro
quasi per istinto e poi
sagome dolci lungo i muri
bandiere tenui più sotto il sole
passa un treno o era un temporale
sì, forse lo era.
Ma lei chinava il capo poco
per salutare in strada
tutti quelli colpiti da stupore.
Da lì si rifletteva chiara
in una tazza scura
in una stanza più sicura.
Ma no, non voglio esser solo no,
non voglio esser solo no,
non voglio esser solo mai.
No, non voglio esser solo no,
non voglio esser solo no,
non voglio esser solo mai