Pubblicato in: Gemme, musica, opinioni, sfoghi

Gemme n° 52

Le gemma proposta da M. (classe seconda) era articolata su due parti: una sua foto insieme a due amiche che gli mettono serenità e pace e un video della Ballata n° 2 di Chopin. “Questo brano da un lato mi ricorda una ragazza che si è iscritta al conservatorio di Trieste, dall’altro rispecchia anche il mio carattere: passo in breve tempo da uno stato d’animo tranquillo ad uno agitato, un po’ come questi artisti dell’800”.

Direi che le parole con cui il musicista Franz Liszt parla di Fryderyk Chopin bene si accompagnino a quelle di M. “Mai il carattere di Chopin ha nascosto un solo movimento, un solo impulso dettato dal più delicato sentimento d’onore e dalla più nobile intesa degli effetti. Eppure, mai natura fu più atta a giustificare degli scatti, dei difetti, dei capricci e delle singolarità brusche. La sua immaginazione era ardente e i suoi sentimenti arrivavano sino alla violenza. La sua struttura fisica era debole e malaticcia. Chi può misurare le sofferenze scaturite da queste cose opposte? Devono esser state tremende, ma non ne diede mai spettacolo. Ne conservò il segreto, lo nascose a tutti gli sguardi sotto l’impenetrabile serenità di una fiera rassegnazione.”

Pubblicato in: Filosofia e teologia, Gemme, musica

Gemme n° 51

“Ho portato come gemma la mia canzone preferita perché mi ha spesso emozionato. Gli A7X l’hanno dedicata a The Rev, il batterista del gruppo, morto nel 2009. Per loro era come un fratello, dato che erano cresciuti insieme. Dice il testo : “Come posso vivere senza coloro che amo? Il tempo ancora gira le pagine del suo libro bruciato”. Inoltre ho voluto portare questo brano per mostrare che anche un gruppo heavy metal può fare canzoni melodiche e toccanti”. Così M. (classe quarta) ha presentato “So far away”.

Quella che mi è venuta in mente è una canzone dei Dream Theater che faccio ascoltare in classe: The spirit carries on. “Da dove siamo venuti? Perché, siamo qui? Dove andiamo dopo la morte? Che cosa ci attende? E cosa poniamo davanti? C’é qualcosa di certo nella vita? Dicono: “La vita e` troppo breve” “L’ora e l’adesso” e “ti viene dato soltanto una possibilità.” Ma poteva esserci di più se fossi vissuto prima, o potrebbe essere tutto ciò che abbiamo?”. La trovo in linea con il genere musicale e con l’argomento.