Pubblicato in: Bibbia e Spiritualità, Filosofia e teologia, Letteratura, Pensatoio

Ciò a cui tendiamo


Matrimonio Mary e Gian_080 fb

Si chiama amore ogni superiorità, ogni capacità di comprensione, ogni capacità di sorridere nel dolore. Amore per noi stessi e per il nostro destino, affettuosa adesione a ciò che l’Imperscrutabile vuole fare di noi anche quando non siamo ancora in grado di vederlo e di comprenderlo – questo è ciò a cui tendiamo.” (Hermann Hesse, Sull’amore)

 

 

4 pensieri riguardo “Ciò a cui tendiamo

  1. Sacrificare se stessi per rendere felici gli altri, donare il proprio amore fino a svuotarsi,…ci dev’essere un piano, una missione, un motivo….

    "Mi piace"

    1. Sono sempre concetti che prendo con delicatezza. Ho visto troppe persone trasformare il proprio amore in una ricerca spasmodica del sacrificio-dolore-martirio, fino al punto di non essere capaci di amare senza dolore, fino al punto di porre gli altri su un trono dimenticando la dimensione della reciprocità.

      Piace a 1 persona

      1. No, certo, tutti gli eccessi non solo salutari, nemmeno un altruismo estremo che può anche nascondere un desiderio di dominio sull’altro. Sai, ci sono persone che scelgono i più deboli proprio per esercitare il loro potere e non c’è amore in questo, anche se lo dichiarano sempre.

        "Mi piace"

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.