Pubblicato in: Etica, Storia

I Ros abbattono una porta per catturare il Boss: citati!


Sempre da Linkiesta vengo a sapere di questo fatto che ha dell’incredibile. Oltre al risarcimento faccio notare il rischio di rendere noto il domicilio! Ecco una sintesi.

mafiaPasquale_Condello_wideweb__470x4060.jpgPer catturare il boss abbatti la porta dell’appartamento? Ti chiedo i danni e pure dove abiti. Così è andata a finire per i carabinieri del Ros di Reggio Calabria dopo l’arresto del boss Pasquale Condello, detto “Il supremo”, ricercato dal 1990 e arrestato nel febbraio del 2008 dal Raggruppamento operativo speciale. Condello dal 1990 per le forze dell’Ordine era un fantasma, così nel 1993 per lui, in cima alla lista dei latitanti di ‘ndrangheta, era scattato anche un mandato di cattura internazionale ai fini dell’estradizione. Fantasma fino al 18 febbraio 2008, data in cui il Ros dei Carabinieri guidato dal colonnello Giardina riescono a individuare e fare irruzione nel covo di Pasquale Condello. Una indagine complessa e difficilissima, nonostante “il supremo” si trovasse in realtà in quel di Reggio Calabria. La notte del 18 febbraio il Raggruppamento Operativo deve abbattere la porta d’ingresso dell’alloggio in cui il boss è rifugiato. Un abbattimento che va a carico degli uomini che hanno eseguito la cattura, cui, incredibile ma vero, viene inoltrata una richiesta di risarcimento danni. Questo è quanto mostra un documento del ministero dell’Interno datato 21 dicembre 2009, in seguito alla richiesta danni del proprietario dell’alloggio in cui Condello avrebbe passato alcuni mesi della sua latitanza. Nel documento del Ministero si chiede espressamente «con la massima e cortese urgenza, l’attuale domicilio, privato e di servizio, dei militari che hanno partecipato all’operazione di polizia dalla quale sono derivati i danni […] che questa Amministrazione ha provveduto a risarcire». … Una situazione paradossale, soprattutto se si pensa che il proprietario dell’alloggio ha fatto richiesta di risarcimento danni ai soli Carabinieri del Ros e mai all’affittuario dell’appartamento, individuato come favoreggiatore di Condello e arrestato nel corso della stessa operazione…

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.