Pubblicato in: Bibbia e Spiritualità, Etica, Letteratura

Coraggio

Siamo troppo attaccati allo scoglio. Alle nostre sicurezze.
Ci piace la tana.
Ci attira l'intimità del nido.
Ci terrorizza l'idea di rompere gli ormeggi, di spiegare le vele, di avventurarci al mare aperto.
Di qui la predilezione per la ripetitività, l'atrofia per l'avventura, il calo della fantasia.
(don Tonino Bello)